Vai al contenuto

Poesia Cultura Scuola Eventi Editoria Visioni

Ultimi articoli

  • Alcune cose su Leggendaria 138
    Per quanto riguarda il nuovo corso che intendiamo dare ai lavori di Contemporanea – fondo librario di poesia quest'anno, una delle rubriche che vorremmo diventasse una buona abitudine, è quella che segnala contenuti ed eventi culturali che oltre a essere particolarmente interessanti per chi ci segue, si pongono concretamente in una qualche dialettica con le … Leggi altro
  • a febbraio la poesia va a scuola
    Con il mese di febbraio inizieranno presso l'Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino i laboratori scolastici di poesia del progetto L'albero capovolto che quest’anno, più che negli anni precedenti, si dimostrano un’occasione importante per gli studenti e le studentesse che vogliano condividere la loro scrittura anche al di fuori delle pareti delle aule scolastiche. Infatti una … Leggi altro
  • Cormac McCarthy e i bookstragrammers
    Per la verità le polemiche non è che ci abbiano mai interessato, ma stavolta quella che da un po’ di tempo ha preso di mira bookstragrammers e booktubers è qualcosa su cui si deve riflettere. Facciamo un po’ di chiarezza su chi sono e cosa fanno per la diffusione del libro e della lettura attraverso le parole di Ilenia Zodiaco tratte … Leggi altro

Siti amici


L’uomo è, generalmente, inumano, egli è l’amorale per eccellenza, e i suoi bisogni – che afferma essere sacri – sacri non riconosce ai più deboli di lui. Così l’uomo è l’oggetto più sordo e cieco dell’Universo, e si spiega a questo punto la sua necessità di considerare il luogo dove vive, la Terra, un oggetto meccanico, a lui pienamente soggetto, di cui egli conosce tutti i segreti e dispone di tutti i comandi. Ed egli s’illude quindi di controllare terremoti, maree, inondazioni, epidemie, disastri celesti, e ogni altro orrore: e forse pensa – anzi pensa senza dubbio – almeno io, il più forte tra gli uomini, Ford o qualsiasi altro, mi salverò, a causa dei miei soldi. Tutti gli altri si perderanno, ma io che posseggo potere sugli altri, mi salverò. Così piccolo e miope è il più grande e il più forte dei terrestri.

Anna Maria Ortese


Vi è il poeta della scoperta, quello del rinnovamento, quello dell’innovamento… [io sono un poeta] della ricerca. E quando non c’è qualcosa di assolutamente nuovo da dire, il poeta della ricerca non scrive.

Amelia Rosselli


Viviana Scarinci

  • Con il mese di febbraio inizieranno presso l’Istituto Comprensivo Falcone e Borsellino i laboratori scolastici di poesia del progetto L’albero capovolto che quest’anno, più che negli anni precedenti, si dimostrano un’occasione importante per gli studenti e le studentesse che vogliano condividere la loro scrittura anche al di fuori delle pareti delle aule scolastiche. Infatti una […]

Il lavoro culturale

Poetarum Silva

  • di redazionepoetarum
    La linea è costituita da un numero infinito di punti; il piano, da un numero infinito di linee; il volume, da un numero infinito di piani; l’ipervolume, da un numero infinito di volumi… No, decisamente non è questo, more geometrico, il modo migliore di iniziare…

Scrittrici e scrittori

Locandine e Copertine

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: