Poesia Scritture femminili Scuola Eventi Editoria Visioni

Ancora crediamo che siano scelte indispensabili a una poetica, e quindi in questo senso diversamente politiche, tutte quelle relative al non adeguarsi dei linguaggi per mezzo dei quali ci si relaziona comunemente con il mondo di fuori. Non adeguarsi alla frenesia e alla sovraesposizione del corpo scrivente secondo le modalità prevalenti, non adeguarsi alla necessità di consenso che inevitabilmente agisce e tradisce l’eventuale originalità dei contenuti

leggi tutto

Ancora pensiamo che sia più importante che mai la partecipazione ragionata come intellettuali su web e ciò che potrà ancora significare la partecipazione dei nostri corpi alla vita pubblica. Partecipazione reale che non potrà esimersi dal costituirsi come presenza agita attraverso la consapevolezza del percorso fatto da altre e altri in quello che possiamo considerare ormai passato. Ma allo stesso tempo aderendo quanto più consapevolmente possibile alle contingenze del presente, qualsiasi sia l’azione poetica, sociale e lavorativa all’interno della quale si abbia un ruolo

Ultimi articoli

  • tre poesie di Anna Maria Curci
    Tragedia e idillio è un binomio che traggo dalle considerazioni che György Lukács formulava per indicare i due poli tra i quali si muovono le opere – le poesie così come le novelle –  di Theodor Storm. Come in situazioni, personaggi e contesti nell’opera di Storm, così nelle espressioni del pensiero di ogni epoca è …

    Leggi tutto tre poesie di Anna Maria Curci

  • Ancora crediamo ancora pensiamo
    di Viviana Scarinci Per quasi dieci anni ho gestito il fondo librario di poesia contemporanea che è stata un’attività di tipo associativo supportata dalle istituzioni (scuola e comune) e anche da un forte consenso della comunità locale in cui sono nata e vivo.  La pandemia come per tutti è stata uno spartiacque anche per me. …

    Leggi tutto Ancora crediamo ancora pensiamo

  • Partecipare all’Aperitivo con libro
    Cos’è l’Aperitivo con libro? è un progetto che prevede la presentazione settimanale di un libro a un circolo di lettrici e lettori attraverso la piattaforma Zoom. Chi lo ha ideato e lo organizza? Anna Maria Curci, poeta, traduttrice, critica letteraria, docente; Cristina Polli poeta e docente; Patrizia Sardisco poeta e docente. Come si può entrare …

    Leggi tutto Partecipare all’Aperitivo con libro

Siti amici


L’uomo è, generalmente, inumano, egli è l’amorale per eccellenza, e i suoi bisogni – che afferma essere sacri – sacri non riconosce ai più deboli di lui. Così l’uomo è l’oggetto più sordo e cieco dell’Universo, e si spiega a questo punto la sua necessità di considerare il luogo dove vive, la Terra, un oggetto meccanico, a lui pienamente soggetto, di cui egli conosce tutti i segreti e dispone di tutti i comandi. Ed egli s’illude quindi di controllare terremoti, maree, inondazioni, epidemie, disastri celesti, e ogni altro orrore: e forse pensa – anzi pensa senza dubbio – almeno io, il più forte tra gli uomini, Ford o qualsiasi altro, mi salverò, a causa dei miei soldi. Tutti gli altri si perderanno, ma io che posseggo potere sugli altri, mi salverò. Così piccolo e miope è il più grande e il più forte dei terrestri.

Anna Maria Ortese


Vi è il poeta della scoperta, quello del rinnovamento, quello dell’innovamento… [io sono un poeta] della ricerca. E quando non c’è qualcosa di assolutamente nuovo da dire, il poeta della ricerca non scrive.

Amelia Rosselli


Viviana Scarinci

  • Di seguito troverete qualche pagina del romanzo della Costanza, la mia santa viva vissuta tra il Cinquecento e il Seicento. E’ probabile che impiegherò il mese di agosto in altro lavoro, perciò chiudo questa fase di scritture condivise iniziata con lockdown con un capitolo di questo romanzo infinito, cui tornerò quando possibile. Mi piace l’idea […]

LetterateMagazine

  • di Gisella Modica
    “Appartengo al femminismo radicale che si è sempre posto non “contro” ma “sopra” il diritto, ritenendo inefficace oltre che pericoloso affidare materie delicate come la sessualità a una legge”. Un contributo al dibattito in corso sulla proposta Zan contro l’omotransfobia che intende punire la violenza verbale esercitata verso gay, lesbiche, trans e donne. La redazione […]

Il lavoro culturale

Slowforward

Poetarum Silva

  • di redazionepoetarum
    Futuro ancestrale in ‘a varca di zagara di Daìta Martinez Mentre l’uso dei dialetti tende a regredire rapidamente in molte regioni, la poesia in dialetto continua a essere coltivata e con risultati di alto livello in questa nuova raccolta di Daìta Martinez, tanto che…

Scrittrici e scrittori

Locandine e Copertine